info@portafuturobari.it
 

Porta Futuro Bari

Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali

Nell'ambito delle proprie prerogative istituzionali, il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali svolge attività di analisi statistica in materia di mercato del lavoro, previdenziale e di protezione sociale.

L'attività di produzione statistica del Ministero è coordinata dall'Ufficio di Statistica che fornisce al Paese e agli organismi internazionali statistica ufficiale

Le pubblicazioni più recenti fanno riferimento a:

  • Il Mercato del lavoro, verso una lettura integrata - Rapporto annuale è frutto della collaborazione sviluppata nell’ambito dell’Accordo quadro tra Ministero del lavoro e delle politiche sociali, ISTAT, INPS, INAIL e ANPAL, finalizzato a produrre informazioni armonizzate, complementari e coerenti sulla struttura e la dinamica del mercato del lavoro in Italia. L’obiettivo è valorizzare la ricchezza delle diverse fonti sull’occupazione – amministrative e statistiche – per rispondere alla crescente domanda di una lettura integrata dei dati sul mercato del lavoro e fornire una base empirica e analitica utile a favorire lo sviluppo del dibattito pubblico su questo tema.

Vedi la sezione dedicata.

-----------------------------------------

  • La presenza dei migranti nelle aree metropolitane, anno 2020 - I Rapporti annuali sulla presenza dei migranti nelle Città metropolitane sono realizzati da ANPAL Servizi, nell’ambito del progetto “La Mobilità Internazionale del Lavoro”, finanziato dalla Direzione Generale dell’immigrazione e delle politiche di integrazione - Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali. Il Rapporto mette in luce il fenomeno migratorio come realtà non omogenea. I migranti presenti nel nostro Paese hanno infatti storie, traiettorie e percorsi diversi. I dati evidenziano tali difformità mettendo in luce, nel momento attuale, la contemporaneità di processi tra loro distinti: da un lato la riduzione e trasformazione dei flussi di ingresso (con uno spiccato aumento delle richieste di protezione e asilo) e dall’altro la stabilizzazione delle presenze più radicate, fino all’acquisizione della cittadinanza italiana. Processi che si calano su territori storicamente difformi.

Vedi la sezione dedicata.